Un anno di Covid-19: Fairtrade continua il suo supporto

Nella maggior parte del mondo, Covid-19 è ancora parte della nostra quotidianità da più di un anno. Fa parte della quotidianità anche di milioni di contadini e lavoratori anche se è facile dimenticarsene.

Impatto degli interventi realizzati con il Fondo di soccorso e ripresa Fairtrade

Anche se la pandemia è ancora in corso, continuano a lavorare nei campi e nelle fabbriche per produrre il cibo e le bevande che amiamo, mentre combattono per coprire i costi della produzione in vertiginoso aumento. Hanno dimostrato una incredibile capacità innovativa e di resilienza nel farlo.
Qui a Fairtrade, ci siamo sentiti obbligati ad agire e a supportare il meglio possibile i nostri contadini e lavoratori. L’anno scorso, attraverso diversi partner, abbiamo assicurato più di 15 milioni di fondo di soccorso e ripresa Covid-19 per rendere sicure le loro comunità e perché comincino a lavorare per una ripresa economica a lungo termine.
Ecco alcuni esempi di come questi fondi sono stati spesi.

1. Asia e Pacifico: condizioni di lavoro sicure per i lavoratori del settore del tè

Hatton Plantations Limited è una delle tante piantagioni di tè dello Sri Lanka. Al momento del lockdown si è trovata in difficoltà non solo perché i porti erano chiusi ma anche perché ha dovuto cambiare drasticamente la propria operatività quotidiana per assicurare un ambiente di lavoro sano ai propri dipendenti. Più di 50 volontari hanno partecipato alla taskforce Covid-19 per aiutare a prevenire la diffusione dell’infezione. Utilizzando i fondi Fairtrade, hanno distribuito servizi medici essenziali e attrezzature protettive tra cui 30.000 maschere riutilizzabili, bottiglie di igienizzanti e disinfettanti tra i lavoratori delle piantagioni di tè.

Attraverso l’iniziativa Fairtrade per l’emergenza ci hanno dato dispositivi di protezione individuali completi. Tutte le 5 divisioni nella piantagione hanno ricevuto mascherine, igienizzanti per le mani per l’intera forza lavoro. Ora i nostri lavoratori possono lavorare in un ambiente sano.

R. Murali, un coltivatore di tè di Dickyoya Estate
Equipe medica al lavoro presso le comunità di Aprocam (Perù)

2. Latino America e Caraibi: accesso alle cure mediche

Durante il picco della pandemia, il sistema sanitario peruviano ha lottato per sopravvivere, particolarmente in alcune aree rurali dove vive la maggior parte dei membri di Aprocam. In alcuni casi, i medici e gli infermieri non avevano le medicine giuste o le attrezzature idonee per curare i loro pazienti. Con i fondi, Aprocam, in coordinamento con le autorità locali, ha fornito farmaci vitali e kit di protezione nelle aree con alti tassi di contagio. In questo molto, i soci della cooperativa hanno potuto ricevere assistenza da parte dello lo staff medico delle autorità sanitarie locali. L’organizzazione ha assicurato inoltre mascherine e kit con farmaci e igienizzanti particolarmente durante i mesi critici fino a ottobre, quando i tassi di contagio hanno cominciato a stabilizzarsi. Questi fondi hanno raggiunto 60 produttori che fanno parte delle comunità indigene e altre 30 famiglie nelle aree rurali di Copallin, La Peca, Cajacuro, El Parco, Aramango.

Nei mesi della pandemia, ci hanno aiutato con mascherine per proteggerci e hanno continuato a comprare i nostri prodotti e alla fine dell’anno hanno distribuito cibo. Voglio rinraziarli per il supporto che ci hanno dato.

Faustina Jimenez Hernández, socia di APROCAM

Aprocam ha ricevuto anche fondi che hanno aiutato a coprire i costi di produzione crescenti. Questo ha permesso all’organizzazione di riattivare i suoi centri di raccolta e di esportare sul mercato internazionale, beneficiando i suoi 246 membri. L’organizzazione ha anche potuto assumere 7 lavoratori temporanei che li ha aiutati nella raccolta e nella trasformazione del cacao dal momento che molti soci erano malati o non potevano portare a termine il loro lavoro durante la pandemia.

Distribuzione di sapone per il lavaggio delle mani a West Akyem Cooperative Union (Ghana)

3. Africa: attività per garantire la salute delle comunità, generando redditi aggiuntivi

A causa delle restrizioni messe in atto per prevenire la diffusione delle’infezione, la cooperativa West Akyem Cooperative Union, in Ghana, aveva difficoltà a vendere il cacao. Nel 2020 non ha sottoscritto nuovi contratti di vendita e i contadini hanno fatto più fatica che mai per arrivare a fine mese. I fondi Fairtrade hanno finanziato gruppi di donne per cominciare a produrre sapone liquido. Questo bel progetto ha due effetti benefici:

  • la cooperativa distribuisce il sapone ai suoi soci per promuovere l’igiene delle mani come campagna di prevenzione a Covid-19;
  • le donne possono anche vendere il sapone, generando un guadagno aggiuntivo per loro e le loro famiglie.

La produzione di sapone liquido del gruppo delle donne e dei giovani di West Akyem Cooperative Union ha il potenziale di creare lavoro e migliorare le loro entrate. Gli effetti avversi di Covid-19 sono stati così devastanti che questo fondo è arrivato nel momento giusto.

Sampson Edu Essel, President – West Akyem Cooperative Union, Ghana
Le bottiglie di sapone liquido prodotte dalle donne di West Akyem Cooperative Union – Ghana

Il supporto di Fairtrade continua

Sono solo alcuni esempi e molte più attività si stanno sviluppano in tutte le regioni per supportare i contadini e ai lavoratori in modo che siano sicuri e costruiscano la loro resilienza contro l’impatto a lungo termine di Covid-19. Restiamo in contatto per nuovi aggiornamenti e, nello stesso tempo, continuate a scegliere Fairtrade e a supportare contadini e lavoratori nel modo per ricostruire il loro sostentamento e rendere il mondo più giusto.

I nostri partner
Le attività segnalate in questo post sono state realizzate grazie a diversi partner nel mondo:
* German Federal Ministry for Economic Cooperation and Development (BMZ) in cooperation with the German Society for International Cooperation (GIZ);
* Swiss State Secretariat for Economic Affairs (SECO);
* British Foreign Commonwealth & Development Office (FCDO); via the Vulnerable Supply Chains Facility (VSCF) set up by the FCDO in August
* Impact investor Incofin IM;
* Fondi propri delle organizzazioni Fairtrade

Covid-19: Le ultime news