Banane

La banana è il frutto preferito dai consumatori ed è coltivata nelle regioni tropicali sia da famiglie di piccoli contadini sia in piantagioni molto estese. L’industria della banana offre impiego a migliaia di persone in America Latina, Caraibi, Sudest Asiatico e Africa dell’Ovest. Genera inoltre scambio di valuta estera che permette ai governi di migliorare i servizi sanitari, l’educazione, le infrastrutture e altri servizi sociali.

Condizioni di lavoro precarie

I report sui problemi nell’industria della banana pongono spesso l’accento sulle penose condizioni dei lavoratori: stipendi bassi, impieghi precari, restrizioni nei diritti di organizzazione e condizioni sanitarie malsane a causa della manipolazione di pesticidi chimici dannosi per la salute e per l’ambiente senza adeguate protezioni . Per i piccoli produttori che dipendono dalla coltivazione delle banane per la loro vita, le sfide sono molte –costi di produzione crescenti , stagnazione nei prezzi e l’impatto importante del cambiamento climatico – e rendono la produzione imprevedibile e insostenibile.

Che cosa fa Fairtrade

Fairtrade lavora per supportare sia i contadini che i lavoratori impiegati nelle piantagioni. Il nostro obiettivo è quella di lavorare con tutta la catena commerciale per creare più valore per i produttori e per assicurarci che ricevano un prezzo dignitoso e uno stipendio decente per il duro lavoro che svolgono per coltivare il nostro frutto preferito.
Le banane con il marchio Fairtrade sono prodotte da organizzazioni di piccoli produttori o piantagioni che rispettano gli standard sociali, economici e ambientali di Fairtrade. Gli standard includono la tutela dei diritti dei lavoratori e dell’ambiente e il pagamento del prezzo minimo Fairtrade e di un premio addizionale da investire in progetti per l’impresa o per la comunità.