Produttori

Nel mondo, il cibo di cui ci nutriamo dipende soprattutto dal lavoro dei piccoli produttori, aziende familiari che coltivano terreni intorno ai 2 ettari.

Esclusi dal mercato, sono spesso pagati un prezzo che non copre nemmeno i costi di produzione e devono affrontare problemi molto complessi. Ad esempio, il cambiamento del clima che minaccia le produzioni. Oppure la speculazione finanziaria che colpisce soprattutto cacao e caffè, tra i principali prodotti venduti sul mercato mondiale. Molto spesso i piccoli produttori non hanno reti sociali, non hanno strade adeguate, non riescono a mandare i propri figli a scuola o a ricevere formazione per migliorare i raccolti e uscire dalla povertà. Oltre a essere i custodi del cibo, sono i custodi della terra, responsabili della protezione del loro ambiente e della forestazione.

Il nostro scopo è quello di aiutarli a rialzare la testa e a migliorare le loro condizioni di vita e di lavoro. I piccoli produttori infatti sono il cuore del sistema Fairtrade: finora abbiamo certificato più di 1600 organizzazioni in 75 diversi Paesi, per un totale di più di un milione e 600 mila agricoltori e lavoratori in Asia, Africa e America Latina.

L’80% di queste piccole imprese è costituita da cooperative che prendono insieme le decisioni migliori per la loro impresa. Impiegano parte dei propri guadagni per migliorare il prodotto e li investono in progetti di sviluppo economico e sociale.

Sono così importanti per noi che possiedono il 50% dei voti all’interno dell’assemblea di Fairtrade International dove vengono prese le decisioni che li riguardano direttamente.

Puoi sostenere i nostri progetti di commercio equo e solidale semplicemente acquistando prodotti con il marchio Fairtrade. Con il tuo aiuto, possiamo fare ancora di più per garantire il rispetto dei diritti umani, un commercio più giusto e attento a tutti i protagonisti della filiera e prodotti di valore sociale e ambientale.