Ecco perché il fondo di soccorso Fairtrade fa la differenza

Il Coronavirus ha cambiato il modo in cui lavorano le organizzazioni, comprese quelle di piccoli produttori. Le organizzazioni di produttori di caffè Fairtrade si stanno adattando al cambiamento, mantenedo rigorosi protocolli igienici e ripensare i processi di consegna delle bacche,. Fairtrade è stata presente, fornendo assistenza ai produttori per gestire le esigenze impreviste dettate dalla pandemia.

In Africa Orientale, New Gikaru Farmers Cooperative Society è una delle 29 organizzazioni di piccoli produttori che hanno ricevuto complessivamente più di 110.000 euro di Fondo di soccorso Fairtrade. Secondo la sua direttrice, Susan Wangui, il costo per mantenere gli standard sanitari richiesti sarebbe stato pesante da sostenere senza un aiuto. Ci racconta come il Fondo di soccorso Fairtrade è stato utile in questo periodo.

In che modo vi ha colpito il Covid-19 all’inizio e quali aggiustamenti avete fatto per mantenere le attività?

Covid-19 è arrivato i maniera inaspettata, non era prevedibile. All’inizio, la sfida era quella di fornire equipaggiamenti di protezione e di sanificazione adeguati per i nostri lavoratori. Come ogni altro settore, c’era incertezza su come assicurare una continuità nella produzione e nell’invio del prodotto. Nel nostro caso, il fatto che tutti i membri dello staff non potevano lavorare da casa ha rappresentato una grande sfida. Dovevamo stabilire appropriate misure sul luogo di lavoro che tutti i lavoratori avrebbero dovuto adottare per assicurare di essere operativi minimizzando il rischio di contrarre o di diffondere il virus.
New Giraku Famers cooperative è una piccola organizzazione di produttori di caffè dove i contadini consegnano le loro bacche in un determinato giorno per le operazioni di lavorazione. Di conseguenza, abbiamo molti contadini che consegnano il loro caffè nello stesso momento. Dovevamo assicurare di avere la minore probabilità possibile di diffondere il virus. Alcune delle misure che abbiamo messo in campo riguardano la sensibilizzazione dei lavoratori, su come proteggere se stessi e gli altri; la divisione in gruppi separati e l’organizzazione in passaggi distinti del processo.

Stazione di lavaggio per le mani al magazzino di Gikaru. Copyright Fairtrade Africa

In risposta alla pandemia globale da Covid-19, Fairtrade ha lanciato in maggio il Fondo di soccorso per i produttori per venire incontro ai bisogni immediati dei contadini, dei lavoratori e delle loro comunità. Come ha contribuito alla gestione dei possibili contagi?

Attraverso il fondo, abbiamo potuto fornire equipaggiamenti di protezione individuale e prodotti per l’igienizzazione a tutti i lavoratori. Abbiamo anche istituito un forum per educare i nostri dipendenti su come garantire sicurezza a se stessi e ai nostri contadini durante questo periodo. Abbiamo acquistato mascherine, igienizzanti a base di alcol, disinfettanti e sapone. Assicuriamo che tutti i visitatori che arrivano nella fabbrica e i contadini che consegnano il prodotto si lavino le mani con acqua e sapone o usino gli igienizzanti per le mani a base di alcol. Il fondo di soccorso Fairtrade ci ha aiutati ad acquistare taniche di acqua che abbiamo usato per installare stazioni di lavaggio. Usiamo il disinfettanti per pulire le superfici e gli oggetti e ci siamo procurati un contenitore a pedale chiuso per smaltire tessuti e maschere usate, per evitare la contaminazione.
Abbiamo collocato poster in posti strategici che fungano da promemoria per i nostri dipendenti e per i lavoratori rispetto al ruolo che tutti abbiamo nel gestire la diffusione di Covid-19.
Inoltre, abbiamo ottenuto ulteriori dispositivi di sicurezza per i lavoratori tra cui abiti a maniche lunghe/ grembiuli, cappotti impermeabili e stivali di gomma per la loro protezione personale e per evitare il contatto diretto con le superfici.
I lavoratori sono stati molto contenti per la formazione sul Covid-19 che abbiamo organizzato.

Taniche per il rifornimento di acqua per l’installazione di stazioni di lavaggio. Copryright Fairtrade Africa

Quante persone avete stimato di aver raggiunto utilizzando il Fondo di soccorso?

I nostri lavoratori (9 donne e 29 uomini) hanno beneficiato direttamente delle misure che abbiamo attuato e dell’acquisto di materiale per l’igienizzazione. Attraverso l’installazione di stazioni di lavaggio per le mani, abbiamo raggiunto 4481 persone che sono essenzialmente i nostri contadini attivi e hanno inoltre ricevuto igienizzanti per le mani.

Covid-19: Le ultime news

  • Per i produttori di cacao ugandesi, Covid è l'occasione per cambiare
    Scopri di più
  • Nei fondi Covid-19 altri 15 milioni per i produttori
    Scopri di più
  • Covid-19 in Colombia
    Fondo di soccorso Covid: ecco come i produttori lo stanno utilizzando
    Scopri di più