31 Marzo 2020

Dopo che l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato la pandemia per il COVID-19 l’11 marzo, i governi e la società civile dell’America Latina e dei Caraibi hanno iniziato a implementare misure preventive per fermare la diffusione del virus. Il governo dell’Ecuador ha dichiarato l’emergenza sanitaria per 60 giorni per prevenire una diffusione massiccia del virus e il Ministero dell’Agricoltura ha creato un Protocollo di prevenzione per il settore agricolo e per le aree produttive di banane che ha l’obiettivo di minimizzare la diffusione del virus tra le persone che lavorano nelle piantagioni e negli impianti di lavorazione e confezionamento.

Impianto di lavorazione delle banane in Ecuador durante COVID-19

Nel mezzo della crisi, solidarietà e speranza si sono riversate in una catena umana che ha messo al primo posto non solo l’aspetto sanitario ma anche l’aiuto agli altri. Con questa visione, il Coordinamento Fairtrade in Ecuador, d’accordo con il Network dei produttori di banane, oltre a rispettare il protocollo di sicurezza per la produzione, sta portando avanti anche altre azioni come la donazione di banane per le fasce più deboli della popolazione, lavorando con le autorità locali per formare una catena di solidarietà con i produttori Fairtrade.

Sistemi di distanziamento dei lavoratori in un impianto di confezionamento durante COVID-19

“Abbiamo preso l’iniziativa per provare ad aiutare il governo che forse non è preparato e non ha le risorse di altre nazioni, provando a portare le banane nei dintorni, soprattutto alle persone più colpite che vivono alla giornata e non possono uscire dalle loro case per lavorare” dice Patricio San Martin, manager dell’Associazione dei produttori di banane Orenses. “Ora sappiamo che il commercio equo è nato per questo, per aiutare gli altri, per diventare più responsabili nei confronti dell’ambiente e di molte altre cose che riguardano le persone e che devono cambiare. In altre parole: per aiutarci gli uni con gli altri e per prenderci cura dell’ambiente” dice.

Distribuzione di disinfettanti e materiale sanitario in Ecuador

Questa iniziativa inoltre vuole portare assistenza ai produttori e ai lavoratori nel caso in cui si ammalino nelle zone in cui abitano. Inoltre le organizzazioni stanno usando il Premio Fairtrade per comprare prodotti per identificare e curare la malattia come kit per l’esame del coronavirus, nebulizzatori, respiratori, mascherine, guanti; prodotti per la pulizia come disinfettanti; e per acquistare prodotti alimentari per i piccoli produttori della zona.

Le organizzazioni di produttori di banane Fairtrade in Ecuador che si sono unite per queste azioni di solidarietà sono Asoguabo, Tierra Fertil, Associazione di produttori di banane Orenses e Fincas El Oro.

Durante la conferenza stampa sulla situazione attuale della pandemia, il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha detto che la crisi sanitaria globale da Coronavirus COVID-19 non ha precedenti, e che quindi abbiamo bisogno di risposte nuove, creative. Allo stesso tempo, ha posto l’accento sul fatto che questa pandemia rappresenta una opportunità unica per condurre la ripresa su binari di maggiore sostenibilità e inclusione. “Questa è soprattutto, una crisi umana che richiedere solidarietà” ha detto.

 

VUOI SCOPRIRE IL MONDO DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE?

Una volta al mese riceverai la nostra newsletter in cui ti racconteremo le storie dei nostri produttori.