16 Dicembre 2014

Qual è il futuro della Cooperazione allo Sviluppo nella filiera del cacao-cioccolato? Ne discuteranno i principali attori della cooperazione, pubblici e privati, nel contesto informale di un Bar Camp, lunedì 22 Giugno 2015 alle ore 11:00, al Cluster Cacao e Cioccolato.

Approfittando della presenza a Expo Milano 2015 dei principali Paesi produttori di cacao, l’iniziativa favorirà uno scambio diretto con i soggetti beneficiari, sia con riferimento ai progetti già finanziati che, in prospettiva, a quelli che potranno essere presentati.

Ad affrontare l’argomento, da diversi punti di vista, saranno autorevoli relatori. Il confronto si aprirà con l’intervento di Cristiano Maggipinto, Coordinatore Expo della DGCS. A seguire, Paolo Pastore, Direttore di Fairtrade Italia parlerà di “Fairtrade cocoa: a positive energy for people and planet” e passerà il testimone a Costance Kouadio, Responsabile Comunicazione per la Costa d’Avorio a Expo Milano 2015. Toccherà poi ad Antonella Mori, docente presso l’Università Bocconi, approfondire il tema “Cacao in Bolivia: un esempio di produzione sostenibile”. “Dal Cacao al cioccolato: rete italo-latinoamericana” sarà il tema affrontato da Jose Luis Rhi-Sausi, Segretario Socio-Economico dell’Istituto Italo-Latino Americano mentre il professor Gian Carlo Di Renzo, Presidente ISCHOM, International Society of Chocolate and Cocoa in Medecine, parlerà di “Cocoa, Chocolate and Health”. A seguire Alice Fanti, Responsabile Progetti Cefa Onlus richiamerà l’attenzione su “Development of cocoa and coffee value chains as a strategy for poverty reduction: witch are the midterm perspectives?” mentre Maria Teresa Gatti, Responsabile Comunicazione Fondazione AVSI, affronterà la questione del “Perù, la rivolta anti-narcos dei caocateros“.v

L’evento è promosso dalla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Eurochocolate e Fairtrade Italia, in collaborazione con IILA (Istituto Italo Latino Americano) e Commissione Europea, ed è inserito nel ricco programma di eventi curato dalla Cooperazione italiana allo Sviluppo.

Vuoi che ti spediamo la prossima news via email?

Una volta al mese ti racconteremo una nuova storia del commercio equo e solidale