Il commercio equo certificato non conosce crisi

57,5 milioni di euro: a tale cifra ammonta il totale delle vendite dei prodotti Fairtrade in Italia per l’anno 2011. Il dato, che attesta una crescita del +16,5% rispetto al 2010, conferma il trend positivo di incremento dell’equosolidale certificato negli ultimi anni, che si inserisce appieno nel crescente allargamento del mercato dei prodotti sostenibili. Detto altrimenti: nonostante la difficile situazione economica, gli italiani sono sempre più attenti alla qualità di ciò che acquistano, e la certificazione Fairtrade rappresenta un valore aggiunto per il quale sempre più consumatori optano. Un risultato particolarmente significativo riguarda i prodotti provenienti da agricoltura biologica, che costituiscono più della metà del totale (ad es. il tè registra addirittura un + 83%). Grazie alla loro “spesa consapevole” sempre più consumatori italiani assicurano condizioni di lavoro dignitose e un prezzo equo a 1,2 milioni di lavoratori nel Sud del Mondo. Grazie a tutti.

News: Le ultime news

  • Come "salvare" la festa degli innamorati
    Scopri di più
  • Un progetto pilota apre nuove speranze per i coltivatori di cotone bio
    Scopri di più
  • Parte la Scuola del caffè per migliorare l'accesso al mercato dei piccoli produttori
    Scopri di più