Essere cooperativa significa reinventarsi

Le cooperative sono il cuore del modo in cui Fairtrade lavora. Ben gestite, le organizzazioni di produttori permettono ai contadini, in modo democratico, di unire le loro forze e di avere maggior potere nelle relazioni commerciali.

Per festeggiare la Giornata internazionale delle cooperative del 4 luglio, facciamo un focus particolare su alcuni dei modi che rendono fondamentali le cooperative per garantire ai contadini il controllo sul loro futuro.

Cooperativa de caficultores de Marsella (Colombia)
Cooperativa de caficultores de Marsella (Colombia)

Il clima di incertezza portato da COVID-19 ha creato un contesto ancora più sfidante per i contadini in tutto il mondo. Ad esempio, nelle piantagioni di tè, il fatto di poter contare solo su metà della forza lavoro ha aumentato l’impiego di manodopera minorile. Portare avanti e sviluppare insieme modi innovativi per andare oltre la pandemia può dunque essere difficile. Quando fanno parte di una cooperativa forte, i contadini diventano più resilienti e capaci di adattarsi alle situazioni impreviste.

Crediamo fermamente nei benefici portati dalle cooperative.

I contadini, organizzati in forma collettiva e democratica, possono condividere le responsabilità e le decisioni, possono collaborare per dare benefici a tutta la loro comunità e hanno maggiore stabilità e resilienza. Quest’ultimo aspetto è della massima importanza per aumentare la loro capacità di entrare in nuovi mercati, modelli di business e opportunità.
La cooperativa di produttori di caffè Red Ecolsierra è un esempio di organizzazione che è stata in grado di indirizzare le proprie risorse per adattarsi a un mercato globale colpito dalla pandemia da COVID-19. Insieme ai contadini che vivono nella catena montuosa costiera più alta del mondo – la Sierra Nevada di Santa Marta, nel nord della Colombia – Red Ecolsierra ha espanso non solo le proprie coltivazioni ma ha anche lavorato sul processo, le torrefazione e l’esportazione del proprio caffè nel resto del mondo.

Cooperativa Agraria Cafetalera Valle de Incahuasi, Peru
Cooperativa Agraria Cafetalera Valle de Incahuasi, Peru. Copyright CLAC

Tecnologia a servizio dell’impresa

Durante la pandemia , la cooperativa ha adottato la tecnologia per comunicare meglio e per assicurarsi la continuità nel business. Uno dei maggiori salti in avanti è stato il passaggio dalla carta al digitale. 
“Da quando è iniziata la pandemia, tutti sono passati all’online e alla documentazione digitale. Un documento essenziale per le esportazioni come l’assicurazione per il carico che prima i clienti volevano ricevere fisicamente per pagare, ora può essere compilato in forma digitale”, commenta Victor Cordero, general manager di Red Ecolsierra.
Inoltre, la tecnologia ci sta anche aiutando a lavorare nonostante le restrizioni nei trasporti che stanno provocando un forte impatto sugli usuali canali di vendita e di consegna. Red Ecolsierra ha così modificato il suo modello di vendita per abbracciare l’e-commerce con consegne a domicilio.

“Abbiamo organizzato le consegne a domicilio e stiamo lavorando a una campagna per il nostro negozio virtuale che ci porterà all’e-commerce” commenta Cordero. Abbiamo ridisegnato la nostra pagina web, abbiamo parlato con le aziende di pagamenti online perché ci mettano nelle condizioni di lavorare al meglio perché sappiamo che questa situazione durerà a lungo”.
Secondo Cordero, la pandemia è un’opportunità per le cooperative per rafforzare i loro conali di comunicazione digitale con i clienti e con i soci e per iniziare a promuovere le vendite online. Anche le comunicazioni e le riunioni all’interno della cooperativa si svolgono in modo virtuale con strumenti come WhatsApp che aiuta staff e soci a stare i contatto.

Cooperativa de producion Tzetzal Tzotzil (Messico)
Cooperativa de producion Tzetzal Tzotzil (Messico). Copyright CLAC

Non dare nulla per scontato

“La situazione ci ha obbligato a pensare a cose che non abbiamo mai usato o che pensavamo appartenessero al futuro, dice Cordero. Dobbiamo capire che la situazione che stiamo vivendo ora è destinata a non risolversi a medio termine. Ci vorrà del tempo. Questo significa che dobbiamo cambiare il nostro modello di business, le cose che prima facevamo fisicamente ora devono essere fatte virtualmente. Dobbiamo pensare alle nostre attività e provare a investire di più in strumenti di connessione”.
Per offrire ulteriore supporto economico per le cooperative in modo che investano nell’adattamento e nell’evoluzione del loro business durante questo tempo che sfida noi tutti, Fairtrade ha istituito un Fondo per la resilienza oltre a un fondo per l’emergenza per venire incontro ai bisogni immediati dei contadini e dei lavoratori..

Covid-19: Le ultime news

  • Asilo aziendale all'interno di Harvest Limited Athi River farm, in Kenya. Ora la struttura è chiusa
    Tempi difficili per le coltivatrici di rose e per i loro figli
    Scopri di più
  • Cartelli di segnalazione dei protocolli di sicurezza alla cooperativa Coopavre
    Fondo di emergenza Covid-19: si implementano i protocolli di sicurezza
    Scopri di più
  • Un protocollo anticovid per l’ananas del Costa Rica
    Scopri di più