Il gelato che fa bene ai coltivatori di cacao

Ben&Jerry’s, il brand americano di gelato conosciuto per l’approccio olistico alla sostenibilità ha annunciato che pagherà (ancora) di più i propri fornitori di cacao. Insieme, abbiamo la missione di far guadagnare ai coltivatori di cacao in Africa Occidentale un reddito dignitoso.

Barattolo di gelato Ben & Jerry's
Ben&Jerry’s Chocolate Fudge Brownie: cioccolato all’ennesima potenza.

C’è una parola in inglese, dough, che significa impasto. L’impasto dei biscotti si dice cookie dough, proprio come il nome del gusto più famoso tra i gelati Ben&Jerry’s. Ma dough colloquialmente si usa anche per indicare i soldi, un po’ come in italiano “il grano”. Siccome a Ben&Jerry’s piacciono i giochi di parole, ha dato la notizia del suo impegno a pagare (ancora) di più i coltivatori di cacao con la frase “more dough for cocoa farmers”.

A noi di Fairtrade è piaciuto molto questo gioco di parole, ma ancora di più ci è piaciuto che questo brand di gelato iconico, famoso in tutto il mondo, abbia deciso di impegnarsi ulteriormente nei confronti dei propri fornitori di cacao. Crediamo che tutti i contadini dovrebbero essere pagati il giusto per il loro lavoro, e potersi permettere uno standard di vita dignitoso. La nostra missione a Fairtrade è fare in modo che abbiano un reddito dignitoso, a cominciare proprio dalle famiglie che coltivano cacao in Africa Occidentale.

Cos’è un reddito dignitoso?

Un reddito è dignitoso quando è sufficiente per coprire i costi di produzione e permettere alla famiglia di coprire tutti i bisogni primari: dieta nutriente, acqua pulita, un’abitazione decorosa, istruzione, assistenza medica, più un piccolo extra per le emergenze e i risparmi.

La maggior parte del cacao mondiale viene coltivata in Paesi come la Costa d’Avorio, dove i piccoli agricoltori non godono di particolare protezione. Praticamente tutti i coltivatori di cacao basano la propria sussistenza esclusivamente sui guadagni derivati dal loro raccolto, che però variano ogni anno a seconda di fattori che non possono controllare, come il meteo e i prezzi di borsa. Il contadino medio laggiù è intrappolato in un sistema commerciale globale ingiusto e guadagna meno di un dollaro al giorno – meno della metà di quanto sarebbe necessario per poter vivere dignitosamente.

Spesso non riescono a permettersi neanche il necessario, ancora meno possono pensare di investire in attrezzi o pratiche agricole che li aiutino ad affrontare gli effetti del cambiamento climatico. Piogge imprevedibili, siccità, deforestazione rendono la vita di questi contadini ancora più dura.

Alphonsine N’Guetia (COOPAZA, Costa d’Avorio) ispeziona le cabosse ©Simon Rawles

In breve, un reddito dignitoso significa assicurare ai coltivatori di cacao abbastanza denaro per il presente, e una possibilità per progettare il futuro.

Abbiamo iniziato a lavorare sul reddito dignitoso nel 2012. Nel 2017 abbiamo lanciato la Strategia Fairtrade sul reddito dignitoso e tracciato un piano di azione che portasse a dei progressi tangibili su questo tema per i produttori di cacao. Da allora abbiamo fatto passi da gigante: abbiamo sviluppato interventi e strumenti per porre l’asticella sempre più in alto e in questo viaggio collaboriamo con aziende lungimiranti.

Adoriamo collaborare con Ben&Jerry’s

Ci riempie di entusiasmo lavorare su questo insieme agli amici di Ben & Jerry’s, che si sono impegnati a pagare un prezzo ancora più alto: ai 5000 contadini che forniscono il loro cacao nel prossimo anno arriveranno 600.000 dollari in più. Questa somma si aggiunge sia al Premio Fairtrade di 970.000 dollari l’anno, già pagato per i loro gelati contenenti cacao, che al prezzo minimo per il cacao, stabilito dal governo ivoriano e richiesto a tutte le aziende.

Questo denaro extra che i contadini riceveranno è un elemento importante del più ampio sforzo che Ben & Jerry’s sta facendo per colmare il divario che separa i coltivatori di cacao da un reddito dignitoso. Non è dolce?

Amici che mangiano il gelato Ben&Jerry's

Fin dall’inizio Ben&Jerry’s non si è limitato a soddisfare le papille gustative dei propri fan. Ha dedicato molte energie ad alcune importanti questioni che stanno a cuore al brand e in particolare a prendersi cura degli agricoltori, dei fornitori, degli impiegati e delle comunità in una strategia che l’azienda chiama liked prosperity – prosperità correlata.

Questo ha portato alla partnership con Fairtrade già anni fa, per l’approvvigionamento di cinque ingredienti principali: cacao, banane, caffè, vaniglia e zucchero. Fairtrade significa prezzi più alti, migliori condizioni di lavoro, sostenibilità locale e condizioni commerciali eque per i contadini dei paesi in via di sviluppo.

Quando vedi il marchio Fairtrade su uno dei barattoli Ben&Jerry’s sai che i contadini che hanno prodotto gli ingredienti del tuo gusto preferito ricevono il Prezzo e il Premio Fairtrade, che li aiutano a migliorare le tecniche di coltivazione e ad affrontare le sfide del cambiamento climatico.

Il Premio Fairtrade di Ben&Jerry’s costituisce tra l’1% e il 2% di tutto il Premio Fairtrade pagato nel mondo. Quel Premio può fare un’enorme differenza. Una cooperativa di cacao Fairtrade con cui collaborano in Costa d’Avorio ha potuto costruire un nuovo centro medico, assumere un’infermiera, installare pannelli solari e acquistare una pompa dell’acqua.

A molti agricoltori il Premio Fairtrade cambia la vita, in alcuni casi addirittura la salva. E ora Ben&Jerry’s sta studiando un modo per fare ancora di più: lavorare insieme a Fairtrade per pagare un prezzo ancora più alto e sostenere i loro produttori di cacao nel percorso verso il raggiungimento di un reddito dignitoso.

Cosa puoi fare tu?

Ogni anno, gli acquisti di gelato Ben&Jerry’s in tutto il mondo aiutano a rafforzare circa 210.000 agricoltori. Noi consumatori ci godiamo i golosi ingredienti del gelato, e loro possono investire nella salute e nella prosperità della loro famiglia e comunità.

Quando compri, pensaci: la prossima volta che ti godi il tuo gelato Ben&Jerry’s, ricordati che scegliendo Fairtrade stai scegliendo un mondo dove i coltivatori di cacao, le loro famiglie e le loro comunità possono costruire un futuro migliore.

News: Le ultime news

  • FairData Partnership: tracciabilità e molto altro per i coltivatori di cacao
    Scopri di più
  • Fairtrade favorisce la sostenibilità delle organizzazioni
    Scopri di più
  • Incontriamoci al World of Coffee a Milano dal 23 al 25 giugno 2022o
    Fairtrade ti aspetta alla fiera World of Coffee di Milano, dal 23 al 25 giugno
    Scopri di più