Fairtrade Italia: 2 milioni e mezzo di euro per i produttori nel 2019

Le vendite dei prodotti certificati Fairtrade in Italia nel 2019 hanno portato agli agricoltori dei Paesi in via di Sviluppo 2.5 milioni di euro in Premio che rappresenta un margine di guadagno che organizzazioni di agricoltori e lavoratori ricevono per avviare progetti di emancipazione delle comunità o per investimenti produttivi.

Cresce in modo esponenziale anche il valore dei prodotti che contengono almeno un ingrediente Fairtrade e che attraverso il marchio di ingrediente

Il Report delle attività pubblicato oggi e presentato al pubblico in diretta YouTube, ha restituito la fotografia dei progetti e delle iniziative portate in Italia e all’estero sotto la luce degli SDGs, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, che guidano il monitoraggio dell’impatto di Fairtrade nel mondo e che abbiamo provato a declinare anche in Italia per misurare, anche qui, l’impatto delle nostre attività presso il pubblico e le aziende italiane. Si scopre così che attraverso le campagne di comunicazione che si sono svolte nel 2019, sono state raggiunte, con azioni dirette, circa 100.000 persone che hanno partecipato attivamente alla Grande Sfida (maggio) e alle Settimane Fairtrade (ottobre). Gli interventi di formazione, nelle scuole e presso le associazioni, hanno toccato più di un migliaio di cittadini. Mentre cresce anche il numero delle aziende licenziatarie che hanno scelto la certificazione Fairtrade per rendere più sostenibile il loro business: in 5 anni, da 130 sono passate a 234.

Cresce in modo esponenziale anche il valore dei prodotti che contengono almeno un ingrediente Fairtrade e che attraverso il marchio di ingrediente (Fairtrade Sourcing Ingredient – FSI) hanno creato un valore complessivo sul mercato italiano di circa 320 milioni di euro con una crescita soprattutto del mercato del cacao che si traduce in maggiori benefici per i produttori.

Fairtrade per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nei Paesi produttori

Nel Report per la prima volta abbiamo analizzato anche un campione di circa 100 produttori Fairtrade di cacao, zucchero e banane, fornitori delle filiere italiane, per indagare come è stato utilizzato il Premio. Su un valore complessivo di quasi 41 milioni di euro di Premio Fairtrade (che tuttavia è ricavato dalle vendite in tutti i mercati, non solo quello italiano) emerge che circa due terzi degli investimenti rientrano nel quadro dell’Obiettivo 2 “Fame zero” delle Nazioni Unite, Obiettivo che comprende la promozione dell’agricoltura sostenibile. Con ciò si intende che gli agricoltori hanno utilizzato il Premio per investimenti nelle organizzazioni, come la realizzazione di strutture per il controllo qualità, l’installazione di impianti per lavorazioni aggiuntive, risorse umane, e altri servizi ai soci. Un altro 25% degli investimenti del Premio rientra invece nelle attività legate all’Obiettivo 2 “Povertà zero”, rispetto al quale Fairtrade ha offerto pagamenti ai soci per affrontare emergenze o disastri naturali, o ha aumentato il prezzo riconosciuto agli agricoltori.

Sono interventi importanti che raccontano che, per liberare gli agricoltori dalla morsa della fame e della povertà, è necessario un sostegno strutturale che il Premio riesce a trasferire per rendere più forti, capaci, resilienti le comunità dei Paesi in via di sviluppo lì dove il sostegno dei governi, delle infrastrutture, dei servizi sociali e sanitari è molto carente o addirittura non c’è.

Fairtrade e Covid-19

I fondi del Premio Fairtrade sono stati utilizzati anche negli ultimi mesi per far fronte all’emergenza Covid che ha provocato numerosi contraccolpi in America Latina e Caraibi, come ha spiegato Xiomara Paredes, direttrice generale della CLAC in un suo intervento durante il Meeting dove ha illustrato la situazione di alcune filiere.

E tutto questo grazie alle aziende che hanno investito in Fairtrade verso un mercato più responsabile nei confronti di chi produce e a centinaia di migliaia di consumatori che hanno preferito i prodotti certificati come garanzia di un commercio più giusto.

News: Le ultime news

  • In cucina con i nostri bambini...e con Fairtrade!
    Scopri di più
  • 5 buoni ragioni per scegliere una cioccolata che fa la differenza
    Scopri di più
  • cabosse di cacao
    I produttori a Nestlè: il KitKat resti Fairtrade
    Scopri di più