Un nuovo percorso per la gestione delle foreste in Ghana

Fairtrade Africa ha organizzato incontri di formazione per i propri stakeholder sulla gestione delle foreste, la deforestazione e la biodiversità.

Partecipanti al meeting sulla gestione delle foreste in Ghana.

Al training del programma Dignity for all hanno partecipato organizzazioni di produttori certificate Fairtrade delle regioni orientali e in quella di Ahafo, in Ghana, autorità nazionali e locali come la Commissione della forestazione, il Dipartimento dell’agricoltura, il Dipartimento della pianificazione e l’Autorità di protezione ambientale. Erano presenti anche rappresentanti di diverse organizzazioni umanitarie.
Finanziato dal programma finlandese Dignity for all (D4A), il programma ha l’obiettivo di assicurare il diritto ad avere mezzi di sussistenza sostenibili per i nuclei familiari e un commercio giusto e sostenibile. Il progetto D4A Climate change, uno degli 8 progetti del programma, cerca di rafforzare i contadini Fairtrade più marginalizzati lavorando sulle loro attività e capacità per costruire sistemi resilienti basati sull’agricoltura e sulla capacità delle comunità di conseguire mezzi di sussistenza sostenibili.

Beatrice Boakye nel suo appezzamennto di terra in Ghana. E’ vicepresidente della cooperativa Asuadai che fa parte dell’organizzazione Asunafo. ©Kate Fishpool.

La sfida crescente del cambiamento climatico affrontata dai piccoli produttori agricoli di cacao in Ghana aveva bisogno di un approccio olistico per sottolineare il loro ruolo come promotori di biodiversità e della conservazione delle foreste.
Questa azione, che fa parte del progetto di diversificazione delle entrate da cacao, rigenererà l’ecosistema dal quale dipendono i contadini e migliorerà la produttività in modo sostenibile. I beneficiari sono la cooperativa Asetenapa, la cooperativa Asunafo e la cooperativa Kukuom, e raggiungerà circa 10.470 agricoltori.

Nell’ambito della consultazione più ampia tra gli stakeholder per il progetto Cocoa climate change D4A, Fairtrade ha organizzato un meeting tra gli stakeholder per raccogliere l’opinione e il feedback sull’apprendimento per la mitigazione e l’adattamento al cambiamento climatico. Fairtrade ha sottolineato il suo ruolo nell’aumentare la consapevolezza dell’effetto del cambiamento climatico sulla vita dei coltivatori di cacao.
Sono state presentate diverse modalità di gestione responsabile delle foreste e delle risorse e le innovazioni per mitigare il cambiamento climatico nel panorama del progetto. Alla fine del programma, gli stakeholder hanno costituito una piattaforma per raccogliere le esperienze esistenti e hanno creato dei netowrk per stimolare la discussione sulla gestione della foresta, sul cambiamento climatico e per proporre misure di attenuazione efficaci.

Oti Manu Restford è un coltivatore di cacao della cooperativa Kasapin parte della cooperativa Asunafo. ©Kate Fishpool

Jonathan Lanidune, coordinatore del progetto Dignity for all in Ghana è positivo sul fatto che l’iniziativa a lungo termine andrà a rafforzare i produttori con approcci intelligenti alla gestione del clima. “Fairtrade Africa è impegnata a rafforzare i contadini in modo che migliorino le loro condizioni di vita e contribuiscano allo sviluppo della comunità. Secondo la sua strategia 2021-2025, Fairtrade ha l’obiettivo di costruire sistemi di agricoltura sostenibile supportando gli agricoltori nell’adozione di un modello di coltivazione per migliorare la produzione, la produttività e gli investimenti” ha detto.
Nana Kwaku Owusu Dwatuohene del Goaso Traditional Council ha dichiarato che il programma lo ha portato ad apprezzare di più i vantaggi della piantumazione degli alberi non solo per un beneficio immediato – l’ombra per le piante di cacao – ma perché favorisce l’adattamento e la mitigazione. “Sono impegnato a usare la piattaforma per educare la mia gente sul cambiamento climatico e sul suo impatto così come i progressi che sta facendo Fairtrade Africa in questo settore”.

Ambiente: Le ultime news

  • Giornata dell’ambiente: una nuova guida per la resilienza climatica
    Scopri di più
  • Non c'è giustizia sociale senza giustizia climatica
    Scopri di più
  • Tra Fairtrade, ambiente e clima, unisci i puntini...
    Scopri di più