La Federación de Cooperativas Agrícolas de Productores de Café de Guatemala (FEDECOCAGUA) è nata nel 1969 grazie a un progetto intrapreso dall’agenzia di cooperazione delle diocesi cattoliche tedesche nel paese. Sorta con l’obiettivo di contrastare lo sfruttamento imposto dagli intermediari locali ai piccoli produttori di caffè, la Federación oggi funge da organizzazione ombrello per 19.354 di loro, rappresentando l’associazione collettiva più importante del Guatemala. La sua attività principale è quella di erogare ai piccoli produttori diversi servizi, tra cui finanziamenti, assistenza tecnica, logistica, nonché supporto per la trasformazione, commercializzazione ed esportazione del caffè.

Il 70% dei lavoratori della Federación è di origine indigena Maya, e vive nelle regioni più famose per la produzione del caffè, in particolare Huehuetenango, Cobán, Verapa ces, Retalhuleu, San Marcos, e Zacapa , dove ciascuna famiglia possiede circa 1,3 ettari di terreno adibito a coltivazione.

Nel maggio 2010 l’organizzazione ha subito notevoli danni alle strutture e ai macchinari a causa dapprima dell’eruzione del vulcano Pacaya e poi in seguito alle devastazioni prodotte dall’uragano Agatha.