Come si finanzia il Sistema internazionale Fairtrade?

Il Sistema internazionale di certificazione si finanzia principalmente attraverso i costi di licenza e i donatori istituzionali.
Le aziende pagano una licenza per l’Utilizzo del Marchio FAIRTRADE su ogni prodotto certificato Fairtrade. Tale licenza è raccolta dall’Organizzazione Nazionale Fairtrade (es. Fairtrade Italia) che corrisponde una quota a Fairtrade International per coprire le spese per l’elaborazione degli Standard e tutti i servizi globali, e per i Network dei produttori agricoli per programmi e supporto alle organizzazioni.
In aggiunta Fairtrade accetta donazioni da partner, ad esempio agenzie per lo sviluppo governative, per portare avanti programmi per i produttori Fairtrade. La lista delle organizzazioni Partner di Fairtrade da cui Fairtrade ha ricevuto finanziamenti è disponibile sul sito di Fairtrade International.
C’è inoltre un costo annuale pagato da produttori e aziende a FLOCERT per coprire i costi di certificazione come lo svolgimento degli audit.
Il bilancio integrale con le entrate e le uscite è disponibile sull’ultimo Report di Fairtrade International: https://annualreport16-17.fairtrade.net/en/financials/

Fairtrade: Le ultime news

  • (Almeno) tre motivi per scegliere lo zenzero Fairtrade del Perù
    Scopri di più
  • Settimane Fairtrade nei supermercati: soldi spesi 'per' bene
    Scopri di più
  • Foto di gruppo alla Scuola di leadership femminile di Fairtrade Africa
    Il Commitment di Fairtrade per i diritti umani nelle filiere
    Scopri di più