la nuova scuola di leadership rafforza le donne contadine

7 Marzo 2019

Il tema della Campagna per la Giornata Internazionale della donna del 2019 è #BalanceforBetter. Un nuovo Programma, lanciato dal Network dei produttori Fairtrade dell’Asia e del Pacifico, vuole migliorare le opportunità per le donne e contribuire a bilanciare lo squilibrio di genere presente nelle comunità agricole.

Scuola di Leadership – Asia

L’equilibrio di genere è essenziale affinché prosperino l’economia e le comunità. In molti Paesi in cui lavora Fairtrade, le donne contadine ricevono uno stipendio più basso degli uomini, non possono possedere la terra e hanno difficoltà ad accedere al credito o alla formazione. La strategia di genere di Fairtrade mette particolare enfasi sugli aspetti formativi per rafforzare le donne all’interno delle organizzazioni di produttori. E così il Network Fairtrade dei produttori dell’Asia e del Pacifico ha lanciato una nuova Scuola di genere per la leadership. E’ focalizzata sulle competenze imprenditoriali come gestione finanziaria, negoziazione, capacità decisionale, consapevolezza sulla parità di genere. La scuola inoltre offre formazione anche agli uomini, aiutandoli a capire meglio le sfide che affrontano le donne, per diventare essi stessi di esempio e promuovere la parità di genere nelle loro comunità. Trenta agricoltori (25 donne e 5 uomini) dall’Asia Centrale hanno preso parte al primo workshop. I partecipanti facevano parte di organizzazioni Fairtrade che coltivano cotone e noci. La scuola sarà ancora replicata in Indonesia e India nei prossimi mesi con 100 produttori Fairtrade dal Sud e dal Sudest Asiatico. Si tratta di un programma di un anno per un totale di 10 moduli e circa 30 sessioni pianificate.

 

Mrzaayim Mamatalieva, che fa parte di una cooperativa di produttori di cotone biologico in Kyrgyzstan, è una delle prime donne che partecipano alla scuola. “Ero molto entusiasta di imparare di più sull’argomento della parità di genere, dice Mirzaaym. “Alla nascita abbiamo gli stessi diritti, perciò credo che sia uomini che donne possono lavorare allo stesso modo e dovrebbero supportarsi ed essere complementari l’un l’altro in una organizzazione di produttori. Il corso mi ha aiutato molto a capire questo”.

Scuola di leadership – Fairtrade Africa

In tutto il mondo, per accrescere la propria consapevolezza

Questa scuola nasce a seguito di numerose iniziative nelle regioni in cui è presente Fairtrade per rafforzare la posizione delle donne e supportarle ad assumere posizioni manageriali. In Costa D’Avorio, 22 donne produttrici di cacao si sono diplomate in giugno 2018 alla Scuola di leadership istituita da Fairtrade Africa in partnership con Coop UK e Compass Group UK e Irlanda. Molte di queste donne da allora sono state elette in posizioni amministrative, hanno creato Comitati di donne nelle loro cooperative e hanno avviato progetti per migliorare il loro reddito come gruppi di risparmio e diversificazione colturale. Yadua Adingra è diventata portavoce della Cooperativa Cayat dopo aver partecipato alla scuola: “Ho faticato per convincere i membri della cooperativa che ero la persona giusta per questa posizione parlando loro di quello che avevo imparato alla Scuola, dice. Stare davanti ai membri non è stato un problema. Ora ho l’opportunità di continuare a formare altre donne Portavoce”.

Quest’anno, le donne diplomate  diventeranno esse stesse conduttrici di una seconda scuola per 60 nuovi partecipanti da sette cooperative di coltivatori di cacao.

In America Latina 109 donne da sei organizzazioni di produttori Fairtrade in Guatemala hanno completato con successo la Scuola di gestione economica e di consapevolezza lo scorso ottobre. Tre edizioni della scuola di formazione si sono svolte in El Salvador che non solo hanno portato risultati positivi per più di un centinaio di partecipanti ma anche alla produzione di un manuale per replicare l’esperienza in altri paesi. La prossima scuola si terrà in Repubblica Dominicana. “Partecipare è stata un’esperienza meravigliosa perché ho ricevuto molte informazioni ma più di tutto ho imparato quanto valgo per quello che sono e ad apprezzarmi”, ha commentato Ana Beatriz Ramírez López, che fa parte della cooperativa di caffè Ciasfa in Guatemala.