Donne forti per cooperative forti per un caffè forte

Un gruppo di donne di Rwandan, in Rwuanda, si sta ribellando nei confronti degli stereotipi di genere producendo un caffè coltivato e lavorato interamente da loro. Ora sono riuscite a trovare uno sbocco di mercato in una delle catene di vendita al dettaglio più popolari della Germania.

Il contributo delle donne nella società è fondamentale per risolvere molte delle sfide che stiamo affrontando oggi. La Fao stima che chiudere il divario di genere nel mondo agricolo ridurrebbe il numero di persone denutrite di più di 150 milioni e potrebbe migliorare le rese agricole nei paesi in via di sviluppo di più del 4 per cento. Spesso le donne lavorano i campi ma non li possiedono, sono escluse dalla possibilità di associarsi a cooperative, di accedere al credito o da molti altri servizi, e sono dipendenti a livello economico dai loro compagni. Non è così tra le montagne dove si coltiva il caffè a Huye, nel parte sud del Rwanda. Circa 3000 donne stanno coltivando ed esportando il 100 per cento del loro prodotto, ricavandone migliori entrate e indipendenza a livello finanziario.

Angelique’s Finest è una cooperativa di donne che coltiva e trasforma tutto il suo caffè che viene coltivato da 2852 contadine, socie di sei cooperative. Prendendo in carico la produzione e la lavorazione, le donne raccolgono i proventi del loro lavoro, guadagnando il 55 per cento di più al kg di caffè venduto rispetto al fatto di venderlo in chicchi come caffè verde.

Agelique Karekezi

Angelique’s Finest prende il nome da Agelique Karekezi, amministratrice delegata di Rwashoscco, un’azienda di proprietà delle cooperative che gestisce la vendita del caffè delle donne sul mercato internazionale.

“Le donne possono fare tutto quello che possono fare gli uomini. Devono affrontare soltanto delle barriere culturali, dice Angelique. Essendo socie delle cooperative e vendendo il loro raccolto tramite Rwashoscco, le donne possono guadagnare in proprio e non dipendono più così tanto dai loro mariti grazie ai prezzi migliori che spuntano. Essere capaci di vendere il loro caffè brandizzato sul mercato internazionale le rende orgogliose, dice. “Ora si identificano ancora di più con il loro prodotto”.

Una delle beneficiarie è Neagire Serapia. Ha 54 anni ed è madre di 3 figli ed è socia della cooperativa Maraba dal 2008. Attraverso il miglioramento del suo reddito e il Premio Fairtrade è stata capace di costruire la sua casa e di offrire ai suoi figli una migliore qualità di vita. “Angelique’s Finest è la soluzione per me. Mi da i soldi per pagare la retta scolastica per i miei figli, per pagare la mia assicurazione sanitaria ma anche per I vestiti e mi sento capace di risolvere i miei problemi familiari”.

Neagire Serapia

Con 656 organizzazioni di coltivatori di caffè Fartrade di cui solo il 15% è composto da socie donne, è fondamentale che esse abbiano maggiori opportunità di cogliere i benefici economici dell’industria del caffè, che ha un valore di oltre 90 miliardi di euro. Gli Standard Fairtrade includono forti requisiti sulla parità di genere e hanno l’obiettivo di rendere le donne più in grado di accedere ai benefici di Fairtrade. All’interno della nostra strategia globale 2021-2025, Fairtrade vuole migliorare la partecipazione delle donne nelle cooperative. Un esempio è la Scuola di leadership delle donne, che insegna la gestione del business, la negoziazione e le competenze finanziarie e ad assumere ruoli di leadership e di impegno con le loro cooperative e comunità.

Cooperative forti e indipendenti sono in grado di incontrare meglio i bisogni dei loro clienti e di vendere i prodotti sul mercato globale. Da quando Angelique’s Coffee è stata lanciata per la prima volta nel 2018, il marchio si è rafforzato sempre di più. Nella Giornata internazionale per donne, uno dei principali retailer tedeschi, dm-drogerie markt (DM) promuoverà il caffè delle donne in 800 negozi (prima era solo disponibile online).

“Vedere che il nostro caffè viene venduto in centinaia di punti vendita è un sogno che diventa realtà!” dice Angelique. “E’ un’altra pietra miliare nella storia di successo della nostra cooperativa di sole donne nel mercato tedesco e una vittoria nella nostra battaglia continua per assicurare che la vita e la sopravvivenza delle nostre donne contadine cambi in meglio”.

Angelique’s Coffee è venduto in Germania attraverso Kaffee Cooperative, con sede a Berlino e a Kigali. Il business sociale si è formato sull’idea di rivoluzionare il commercio del caffè, con una maggiore creazione di valore spostato verso I produttori stessi.

Guarda e ascolta di più sulle storie delle donne su Instagram.

Donne: Le ultime news