Nuovo CdA per Fairtrade Italia

27 maggio 2016

Si è riunita oggi nella sede di Banca Etica a Padova l’assemblea dei nostri soci, che ha approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2015, chiuso con un utile di 34.487 euro. Raggiunge invece 1.475.911 euro il valore della produzione.

L’assemblea rinnovato le cariche sociali per il prossimo triennio 2016-2019, eleggendo il nuovo CDA: Alfredo Cuccinello (Acli), Daniela Sciarra (Legambiente), Dina Taddia (GVC), Fabrizio Piva (CCPB), Francesco Saverio Russo (ANCC-COOP), Giorgio Prampolini (Coop. Chco Mendes), Giuseppe Di Francesco (Arci), Francesco Basile (FOCSIV), Victor Alexander Ivankov (COIND). Il Consiglio di Amministrazione ha confermato il presidente uscente Giuseppe Di Francesco.

Nel prossimo triennio il nuovo CDA dovrà guidare il consorzio nel rinnovato contesto legislativo che si sta completando dopo l’entrata in vigore della nuova legge sulla Cooperazione internazionale per lo sviluppo, con la Delega al governo per la riforma del Terzo Settore, approvata due giorni fa. In ballo anche il disegno di legge nazionale per la promozione e la disciplina del Commercio equo e solidale, già approvato alla Camera e ora in esame al Senato.

“Fairtrade – afferma Di Francesco – raccoglie la sfida di essere soggetto sociale attivo, maggiormente vicino ai cittadini, che con la loro scelta di consumo responsabile contribuiscono a creare migliori condizioni di vita per oltre un milione e mezzo di piccoli agricoltori e lavoratori, e partner qualificato delle organizzazioni sociali nei percorsi di cooperazione nei Paesi in via di sviluppo”.