Samson Koskei, Kabngetuny Farmers Coopertative Society LTD's Chairman, speaking at the annual general assembly.

Kenya: i coltivatori di caffè tornano a scuola

14 novembre 2017

È un giorno di un caldo rovente alla cooperativa di produttori di caffè Machakos, 60 km a sud della capitale del Kenya, Nairobi. A dispetto del caldo, più di cento coltivatori di caffè, donne e uomini, stanno seduti in una classe di quella che potrebbe essere una delle più strane scuole del mondo, l’Accademia Fairtrade …Read More

Dalle Fiji, un grido di aiuto sul cambiamento climatico

10 novembre 2017

Quando il ciclone Winston ha percorso il suo cammino distruttivo attraverso il  Pacifico, nel febbraio 2016, ha rappresentato solo l’ultimo di una serie di eventi in condizioni meteorologiche estreme che ha colpito le Fiji. Winston ha provocato 44 morti al suo passaggio e si stima abbia causato più di 1,4 miliardi di dollari di danni …Read More

Manifestazione COP23

Fairtrade in prima linea alla conferenza di Bonn sul clima

6 novembre 2017

Per milioni di famiglie di contadini e comunità, specialmente nei Paesi in via di sviluppo, l’impatto del cambiamento climatico è una realtà quotidiana: temperature più alte, siccità, inondazioni, condizioni meteorologiche estreme, devastazione delle coltivazioni, erosione del suolo e contaminazione delle falde minacciano l’esistenza e la sicurezza alimentare. Fairtrade sta prendendo parte ad alcuni degli eventi …Read More

Cambiamento climatico: la risposta di Fairtrade

04 ottobre 2017

“Per me è stato importante lavorare con Fairtrade sul cambiamento climatico e sull’ambiente. Abbiamo imparato come prenderci cura della nostra terra e abbiamo migliorato le nostre tecniche di coltura”. Magda Reza è una coltivatrice di caffè di Sonomoro, organizzazione di raccoglitori di caffè del Perù. 57 anni, 5 figli, se le chiedessimo qual è la …Read More

I produttori del Perù hanno bisogno del nostro sostegno!

10 aprile 2017

Provate a immaginare una situazione nella quale un territorio come quello compreso tra Amsterdam e Roma sia colpito da inondazioni, smottamenti del terreno, instabilità, frane e piogge torrenziali. E che questi fenomeni risalgano per la Croazia e arrivino fino a Monaco. Ecco, questa è la portata del disastro ambientale che sta affrontando in questo momento …Read More

Perù: l’alluvione minaccia le coltivazioni di banane

03 aprile 2017

Le regioni settentrionali del Perù (Tumbes, Piura, Lambayeque, La Libertad, Ancash e Lima) sono state colpite da forti piogge causate da  “El Niño Costero”. Un fenomeno climatico, caratterizzato da temperature alte, che dalla serata del 22 marzo ha provocato nel Paese le piogge più lunghe e intense degli ultimi 34 anni, con un peggioramento tra …Read More

Vaniglia a rischio in Madagascar

10 marzo 2017

Coltivazioni Fairtrade a rischio in Madagascar. L’isola, che secondo le Nazioni Unite rientra fra le aree del continente africano meno sviluppate, da tre giorni è colpita dagli effetti catastrofici del ciclone Enawo. Con raffiche fino ai 270 km orari, l’evento equivale per potenza ad un uragano di categoria 4, che in zona non si verificava …Read More

Cambiamento climatico: produttori in prima linea

7 febbraio 2017

“Non ci sono state piogge per oltre un anno. La mia azienda non può produrre abbastanza banane con questa siccità”. Queste le parole di Hector, un piccolo produttore della Repubblica Dominicana. Quando ho visitato la sua fattoria nel settembre 2015, aveva descritto le sfide che ha dovuto affrontare per soddisfare le richieste dell’acquirente durante una …Read More

Primo progetto Climate Standard

19 gennaio 2017

Il progetto “Save 80” in Lesotho è ora certificato secondo il Fairtrade Climate Standard, un sistema innovativo sviluppato da Fairtrade in collaborazione con Gold Standard, certificazione leader per il clima e lo sviluppo. Finanziato dalla società di logistica su scala globale Deutsche Post DHL Group, il progetto mira a migliorare le condizioni di vita delle …Read More

Insieme ad Haiti dopo l'uragano Matthew

17 gennaio 2017

Era il 12 gennaio 2010 quando un devastante terremoto colpì Haiti, lasciando oltre 220 mila vittime e una terribile epidemia di colera. Un sisma che ha coinvolto quasi quattro milioni di persone. In uno dei paesi più poveri al mondo, è richiesto un forte impegno per garantire accesso all’acqua e al cibo ai soggetti più …Read More