Eataly presenta l’Ubuntu Cola

26 luglio 2016

Nei mesi di giugno e luglio Eataly ha organizzato una serie di incontri per far conoscere ai propri clienti Ubuntu, la primissima cola realizzata con zucchero di canna certificato Fairtrade proveniente dal Malawi.

Nei punti vendita di Milano, Bologna e Roma (e prossimamente anche a Lingotto di Torino) è stato possibile degustare gratuitamente l’Ubuntu Cola e conoscerne, anche attraverso le belle immagini di una mostra fotografica, il valore sociale e ambientale: il Premio Fairtrade ricevuto dai coltivatori di zucchero malawiani si trasforma infatti in pozzi, scuole, centri sanitari e in luce.

Da alcuni anni Ubuntu è presente all’interno dell’offerta di bibite in lattina della catena di negozi Eataly, e da pochi mesi è stata inoltre introdotta la bottiglia da 1,5 l, acquistabile anche on-line.

Il nome della bevanda deriva da un’antica parola del popolo Zulu che letteralmente significa “io sono perché noi siamo” ed esprime il senso di comunità nella quale ognuno dipende dagli altri, nessuno è escluso, ogni cosa è condivisa.

Da questo progetto è nato di recente anche un bel progetto di turismo responsabile a cura dell’associazione Sottosopra, nato per permettere ai viaggiatori di entrare in contatto con l’Africa vera, la gente, la cultura e sperimentare il significato profondo di “ubuntu”.

Ad agosto il primo gruppo di visitatori partirà per il Malawi, dove avrà l’opportunità di partecipare all’inaugurazione di due nuovi pozzi a beneficio delle comunità dei villaggi.