Ogni domenica negli stadi di tante città del mondo si giocano centinaia di partite di calcio. Ma cosa c’è dietro lo “spettacolo” che accende la passione di milioni di persone in tutto il mondo? Dietro le quinte ci sono migliaia di cucitori di Paesi in via di sviluppo che producono i palloni per le partite. Il Pakistan, tristemente noto per l’impiego di manodopera infantile, è il più grande produttore di palloni da calcio al mondo.

“La certificazione Fairtrade è la garanzia che non è stato usato il lavoro minorile ed il diritto dei lavoratori di far parte di un sindacato è stato rispettato” dichiara Ahsan Naeem, manager di Vision.