La Federacion Indigena Ecológica de Chiapas è un’organizzazione ombrello che raccoglie 18 piccole organizzazioni, delle quali 15 sono costituite da piccoli produttori di caffè e 3 da donne che si occupano di allevamento e orticultura. I produttori provengono dallo stato del Chiapas e appartengono alle etnie tzotzil, tzental, mame e zoque. Nel 1993 iniziarono ad unirsi per fronteggiare la carenza di assistenza tecnica, i bassi prezzi con cui venivano pagati e lo scarso riconoscimento che ricevevano sul mercato, il deturpamento dell’ambiente e il forte tasso di emigrazione che caratterizzava la regione.

L’obiettivo alla nascita dell’organizzazione era quello di promuovere uno sviluppo integrato sociale, agricolo e economico delle comunità locali, garantendo la sostenibilità dell’ambiente circostante e una vita dignitosa ai produttori. Negli ultimi anni l’organizzazione è cresciuta molto e attualmente im piega anche 30 persone negli uffici e altre 50 in modo indiretto in altre attività. La coltura del caffè avviene senza l’uso di sostanze chimiche e pesticidi.