La Cooperativa Integral Agricola Productores Ecologicos Ltda (CIAPEC) nasce nel 2003 come cooperativa che raggruppa piccoli e medi produttori di caffè boliviani.

Le piantagioni crescono negli altopiani che circondano la capitale, nel distretto di Caranavi, a 1400-1700 metri sul livello del mare. Sono proprio il clima subtropicale della regione, la sua particolare ubicazione nella Cordigliera delle Ande, la ricca vegetazione ed i suoli fertili a conferire al caffè un gusto tipico e caratteristico. La cooperativa incoraggia i coltivatori ad utilizzare tecniche di produzione e di raccolta che tutelino la biodiversità dei territori promuovendo uno sviluppo socio-economico sostenibile. Ciapec ha, inoltre, riportato dei risultati incoraggianti anche nel porsi come alternativa alle emigrazioni ed alla diffusione della coca convincendo molti agricoltori ad abbandonarne la coltivazione, tipica della zona, per convertire la produzione al caffè. La certificazione Fairtrade, ottenuta nel 2005, è un passo in più verso questa direzione perché, sottraendo il prezzo di vendita dei prodotti all’instabilità del mercato, impedisce alla coltivazione della coca di guadagnare terreno di fronte alle necessità degli agricoltori.