I numerosi piccoli agricoltori della regione hanno formato l’associazione CEPIBO nel 2003 per poter competere su un mercato dominato dalle grandi aziende multinazionali di banane.

Generalmente in tutta la regione di Sullana i lavoratori ricevono salari bassi e non riescono ad accedere alle cure mediche, nè possono prmettersi di proseguire gli studi. CEPIBO ha scelto di entrare nel sistema Fairtrade per migliorare le condizioni di vita dei lavoratori e poter dare ai loro figli l’opportunità di studiare. Da quando hanno ottenuto la certificazzione Fairtrade, i soci di CEPIBO hanno visto cambiamenti significativi nella loro vita. Ora la maggior parte dei bambini completa la scuola superiore, mentre prima, la maggioranza era analfabeta.
La cooperativa non solo finanzia programmi di formazione per i lavoratori, ma investe anche nell’educazione e nella salute per l’intera comunità.