Coop

Cooperativa Campesina Apícola Valdivia Limitada

Fin dagli anni Ottanta, in questa zona del Cile meridionale, un primo gruppo di apicoltori si associò per facilitare l’accesso al mercato e provare a esportare il miele, grazie al sostegno della diocesi di Valdivia e di una ONG europea. La cooperativa come la conosciamo oggi fu fondata nel novembre del 1997 e dal 2010 ha differenziato la propria produzione aggiungendo al miele anche la coltivazione di mirtilli.

La sede di ApiCoop si trova a Paillaco ma l’area di apicoltura dei soci è vastissima (1400 km!) e questo permette di assicurarsi sempre un buon livello di produzione: in 1400 km si attraversano fasce climatiche ed ecosistemi molto diversi cosicché se ci dovessero essere problemi di produzione in un’area, questi saranno compensati dalla produzione delle altre zone.

I vantaggi per i soci della cooperativa vanno dal ritiro gratuito dei fusti di miele, alla possibilità per i soci più piccoli di far centrifugare il miele nell’impianto di prorpietà della cooperativa, alla presenza di tecnici che effettuano analisi patologiche fino naturalmente al Fairtrade Premium di 0,20 dollari per chilo di miele.

Nel maggio 2016, all’interno del loro viaggio Happy Family BIOcycling, Sebastien e Alberta sono passati a visitare la cooperativa: ecco il loro racconto.

Destinazione Fairtrade premium:

Nel corso degli anni l acooperativa ha investito il Fairtrade Premium nell’acquisto di attrezzature (furgoncino, computer), per finanziare l’acquisto di terreni da destinare alla coltivazione dei mirtilli, per la formazione e il treining dei soci e per un premio di produzione da destinare agli apicoltori.

Copiasuro

La storia di Copiasuro inizia nell’ottobre del 1987, quando un gruppo di venti apicoltori della regione sud occidentale del Guatemala (di cui 5 donne) decisero di unire le forze per far fronte alle difficoltà di produzione e commercializzazione del miele.

Il debutto non fu affatto facile: non c’erano attrezzature, nè uffici, e mancavano capacità organizzative ed amministrative. Tuttavia la svolta avvenne nel 1992 con un nuovo consiglio di amministrazione e l’adesione all’Istituto nazionale delle cooperative Inacoop, che fornì i primi supporti per la formazione e la gestione di progetti. Fu in questa fase che vennero stabiliti i primi contatti per commercializzare il miele in Europa attraverso il commercio equo. La cooperativa ha così iniziato ad allargarsi fino a raggiungere 170 membri, di cui 37 donne.

Oggi circa il 90% del miele prodotto dai piccoli apicoltori residenti nei distretti di San Marcos, Quetzaltenango Huehuetenango y Alta

Verepaz viene commercializzato grazie a Fairtrade.

Antonio Gilberto Paz de los Santos, offre supporto tecnico ai membri della cooperativa Coopiasuro

Destinazione Fairtrade premium:

  • Cassa di credito per l’acquisto e la manutenzione degli alveari e per strumenti per la produzione di miele.
  • Vendita di fogli di cera e prodotti per la prevenzione di malattie.
  • Servizi di assistenza tecnico-produttiva.