Tripla certificazione per il caffè Alto Palomar

09 marzo 2016

Dopo la certificazione Fairtrade e quella da agricoltura biologica, Alto Palomar è il primo caffè in Italia a ottenere anche la certificazione CSC – Caffè Speciali Certificati.

CSC è un’associazione di torrefattori che ha l’obiettivo di garantire il livello superiore delle miscele commercializzate dai propri associati, attraverso controlli effettuati dalla piantagione alla tazzina.

Si tratta un caffè d’altura che cresce all’ombra di piante prevalentemente autoctone tra i 1200 e i 1800 metri, d è prodotto dalla Cooperativa Agraria Cafetelera Ecologica (CACE) Alto Palomar, che opera nella provincia di Chanchamayo, nel cuore del Perù amazzonico.

Il caffè viene raccolto interamente a mano tra aprile e luglio, lavato con fermentazione ed essiccato in forno a causa delle avverse condizioni atmosferiche durante il periodo della raccolta.

È un 100% arabica e ha un gusto particolare che si caratterizza per le note di miele e mandorla tostata.

Tripla certificazione quindi sulle nuove confezioni di Alto Palomar, un caffè altamente sostenibile, di qualità e rispettoso dell’uomo e dell’ambiente.