Starbucks si converte al caffe’ Fairtrade

03 settembre 2009

La catena di caffetterie Starbucks da oggi venderà solo caffè espresso certificato Fairtrade nei suoi punti vendita in Gran Bretagna e in Irlanda. Questa conversione all’espresso equosolidale genererà 3 milioni di euro di Fairtrade Premium, il plus, pagato oltre al prezzo di acquisto del prodotto, destinato a progetti di sviluppo per i produttori di caffè di Guatemala, Costa Rica e Peru.  Carlos Vargas Leiton di Coopetarrazú, un’organizzazione di 2.600 produttori costaricani, ha dichiarato: “Abbiamo da tempo una partnership commerciale con Starbucks. Abbiamo accolto con soddisfazione il suo crescente impegno nel Fairtrade. Avremo un prezzo stabile per il nostro caffè e il Fairtrade Premium così da poter pianificare il nostro futuro con maggior sicurezza. Investiremo in programmi di sviluppo sociale ed ambientale, per migliorare il livello di vita dei nostri soci e delle loro comunità, con un impatto positivo per più di 50.000 persone.   Per maggiori informazioni visita  www.starbucks.com/proudtosupportfairtrade