Solidarietà all’Ecuador

20 aprile 2016

Oltre 400 morti, 1.700 dispersi, 2.500 feriti, case e infrastrutture distrutte sono i danni causati dal terremoto di magnitudo 7,8 che sabato 16 aprile ha devastato l’Ecuador.

L’epicentro del sisma è stato localizzato nell’Oceano Pacifico a 20 chilometri di profondità e a circa 28 chilometri di distanza dalla costa ecuadoregna, nei pressi di Muisne, nella provincia di Manabi, nel nordovest del Paese.  Le vittime riportate provengono principalmente da città costiere come Manta, Portoviejo o Pedernales.

Secondo la National Seismic Network, nei tre giorni dopo il terremoto, più di 230 scosse di assestamento di magnitudo tra 3.5 e 6.1 hanno aumentato ulteriormente i danni e rallentato le operazioni di soccorso.

Il governo ecuadoriano ha dichiarato l’emergenza nazionale, mentre nelle province di Santa Elena, Manabi, Esmeraldas, Guayas, Santo Domingo de los Tsáchilas and Los Rios, le più vicine all’epicentro e le più colpite dal terremoto, è in atto lo stato di emergenza.

CLAC, il network che all’interno del sistema Fairtrade rappresenta i piccoli produttori e lavoratori dell’America Latina, esprime la sua solidarietà all’Ecuador, alla sua popolazione e in particolare alle famiglie delle vittime e a tutti quelli che in questo momento stanno soffrendo per le perdite umane e materiali dovute al sisma.

In particolare abbracciamo le piccole organizzazioni di produttori e le associazioni del Fairtrade Ecuadorian Platform (CECJ) e della CLAC, dando loro il nostro pieno sostegno.

Le organizzazioni di piccoli produttori maggiormente colpite sono COCPE, FORTALEZA DEL VALLE, FONMSOEAM e UOPROCAE: qui si stanno attualmente valutando i danni sia per le organizzazioni sia per le famiglie dei lavoratori.

Si sono registrati danneggiamenti strutturali all’interno delle organizzazioni, a infrastrutture come strade e autostrade, nonché alle aziende agricole. Una parte del Faritrade Premium è stato messo a disposizione per venire incontro alle esigenze immediate che sono sorte a seguito del terremoto. I nostri operatori sul campo ci hanno informato che le organizzazioni nella zona stanno già effettuando degli incontri e dei sopralluoghi a questo scopo.

Desideriamo esprimere la nostra vicinanza a tutte le famiglie dei nostri partner e sostenere la Fairtrade Ecuadorian Platform (CECJ) in questo difficile momento. Ci impegniamo al contempo per canalizzare al meglio il sostegno e la solidarietà di tutti i nostri amici all’interno del movimento del commercio equo, così come tutte le altre persone o organizzazioni che desiderano contribuire agli sforzi per la ricostruzione a livello locale.

Se desiderate supportare le organizzazioni Fairtrade, potete contribuire attraverso il conto corrente della Fairtrade Ecuadorian Platform (qui sotto gli estremi bancari) o contattare i referenti via email all’indirizzo contabilidad@cecjecuador.org.ec.

Un grande abbraccio a tutte le persone dell’Ecuador!

 

Per contribuire con una donazione, è possibile fare un bonifico:

Banca: Banco Bolivariano

Indirizzo: Bolívar entre Bernardo Valdivieso y 10 de agosto, Loja, Ecuador.

Telefono: (593-7) 2570946 – FAX: (593-7) 2570945 ext. 102

Conto corrente: 1405008057

AVA: 026005092

SWIFT CODE: BB0LEC6100

Banca intermediaria: WACHOVIA BANK

Beneficiario: “CECJ” Coordinadora Ecuatoriana de Comercio Justo