Nuovo record per l’impatto del commercio equo

Fairtrade ha pubblicato la settima edizione del report annuale “Monitoring the scope and the benefits of Fairtrade”, la fotografia più ampia e dettagliata a disposizione sull’impatto per i produttori agricoli del circuito del commercio equo certificato, relativa all’anno 2014.

Frutto dell’attività di monitoraggio e valutazione interna a Fairtrade International, il report parla di 1,65 milioni di agricoltori, lavoratori e produttori parte del sistema (+ 9% di nuovi produttori rispetto all’anno precedente, in prevalenza in Africa e Medio Oriente) che insieme generano un fatturato annuale di oltre 900 milioni di euro (+ 1%).

Il Fairtrade Premium, ovvero il margine di guadagno aggiuntivo da investire in progetti di sviluppo sociale ed economico, ha superato per la prima volta i 100 milioni di euro, che sono stati impiegati dagli stessi produttori in programmi di educazione, assistenza sanitaria e miglioramenti tecnici e infrastrutturali.

Al di là dei successi economici relativi ai dati di vendita in continua crescita, è l’impatto sulla vita dei piccoli produttori e sulle loro comunità l’obiettivo primario del lavoro di Fairtrade. “Il report fornisce un quadro globale dettagliato di cosa è oggi Fairtrade e dimostra chiaramente come il nostro lavoro – e quello di molti altri operatori del commercio equo – debba crescere ulteriormente e intensificarsi, al fine di generare un impatto sempre maggiore in futuro” afferma Marike de Peña, presidente di Fairtrade International.

News: Le ultime news

  • Un progetto pilota apre nuove speranze per i coltivatori di cotone bio
    Scopri di più
  • Parte la Scuola del caffè per migliorare l'accesso al mercato dei piccoli produttori
    Scopri di più
  • La magia di un Natale più giusto
    Scopri di più