Mzuzu e la lotta ai cambiamenti climatici delle organizzazioni Fairtrade

10 maggio 2012

I cambiamenti climatici hanno portato le loro disastrose conseguenze anche sulle colline della regione di Mzuzu, in Malawi. Qui in poche settimane più della metà dei 5 milioni di piante di caffè della cooperativa Mzuzu Coffee Planters Cooperative Union è stata letteralmente spazzata via da piogge fuori stagione imprevedibili, che, causando l’erosione del suolo, hanno provocato notevoli danni all’economia della cooperativa. Ancora una volta le organizzazioni di piccoli produttori che meno di tutte hanno contribuito alle cause dei cambiamenti climatici, sono tra quelle che ne subiscono gli effetti in modo più significativo. Ora, non potendosi permettere dei sistemi di irrigazione professionali, i produttori di Mzuzu, grazie al Fairtrade Premium e a fondi ottenuti da altre organizzazioni internazionali, hanno iniziato ad utilizzare nuove tecniche per contrastare l’erosione del suolo. Hanno potuto provvedere al terrazzamento dei terreni, alla piantagione di erba, che con le proprie radici contribuisce alla maggior compattezza del suolo, alla costruzione di canalette attorno alle proprietà per raccogliere l’acqua piovana, e ad affiancare altri tipi di raccolti minori per ridurre l’erosione del terreno e fare ombra alle piante di caffè.