Il caffè mantiene giovani

05 gennaio 2014

Chi lavora nel settore del caffè sa che una delle sfide che si trovano ad affrontare al giorno d’oggi le cooperative di produttori riguarda il ricambio generazionale, ovvero il fatto i figli dei raccoglitori delle preziose bacche si stanno allontanando dalle piantagioni per andare alla ricerca di altre opportunità di lavoro nelle città o in altri settori industriali, lasciando le organizzazioni sguarnite di forza lavoro. Tuttavia, se il settore del caffè continuerà a prosperare come è stato negli ultimi anni, la questione del futuro degli uomini e delle donne che lavorano nelle piantagioni richiederà delle risposte decisive quanto i nuovi metodi di coltivazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Per enfatizzare l’importanza del coinvolgimento dei giovani nel settore, Fairtrade International e Sustainable Harvest, un importatore di caffè, si sono alleati in occasione del forum degli importatori di caffè “Let’s Talk Coffee” per offrire una borsa di studio a favore di progetti portati avanti da comunità di giovani cafficoltori in America Latina. E il vincitore dello scorso anno è stata la cooperativa certificata Fairtrade del Nicaragua Soppexcca presso la quale un gruppo di giovani che porta avanti un progetto di eco-turismo. “L’eco-turismo rappresenta un’alternativa economica per i giovani” ha dichiarato Fatima Isabel, General Manager della cooperativa “I turisti possono venire a vedere come viene prodotto il caffè, visitare le piantagioni e verificare l’utilizzo di fertilizzanti biologici. Tutte attività in cui sono coinvolti i giovani”.

“Il mondo del caffè è complicato” ha dichiarato Olga Cuellar-Gomez, Direttore delle relazioni strategiche presso Sustainable Harvest “Ci sono molte sfide e non molte opportunità di guadagnare molto denaro”. Come si può convincere un giovane a rimanere nelle aree rurali se non gli si offrono tutte le opportunità che potrebbe avere in una città? La questione è complicata, e non riguarda solo gli operatori del settore, ma coinvolge figure istituzionali a livello nazionale e internazionale. Si tratta di una situazione complessa che richiede che molti pezzi stiano insieme per costruire un unico scenario per una coltura sostenibile del caffè, obiettivo che Fairtrade e Sustainable Harvest perseguono attivamente.

Maggiori informazioni sull’impegno di Fairtrade nell’assicurare un’industria del caffè più sostenibile, compreso il coinvolgimento delle nuove generazioni, è disponibile nell’articolo ‘Innovation in Education: The Fairtrade Learning Curve’.