Fairtrade Italia per la #MarciaperilClima

23 novembre 2015

Fairtrade Italia aderisce alla Coalizione per il Clima italiana che promuove per il 29 novembre la Marcia per il Clima: mentre i governi di oltre 190 paesi si stanno per riunire alla COP21 di Parigi per trovare un accordo fondamentale per contrastare i cambiamenti climatici, i cittadini di tutto il mondo si mobilitano per chiedere ai propri rappresentanti che quell’accordo sia ambizioso e che possa assicurare un futuro giusto e sostenibile per tutto il pianeta.

Il 29 novembre, giorno che precede l’apertura delle negoziazioni, da San Paolo a Nuova Delhi, passando per Kampala, Melbourne, Ottawa e Tokyo migliaia di cittadini scenderanno in piazza in oltre 2000 eventi in più di 150 paesi, per quella che viene chiamata Marcia Globale per il Clima.

L’evento principale della Marcia Globale doveva essere a Parigi, ma dopo i tragici attentati del 13 novembre il governo ha cancellato la manifestazione. Dalla capitale francese, i cittadini hanno lanciato un appello a tutto il resto del mondo: “Marciate anche per noi”, e in solidarietà con tutti coloro che in diversi paesi del mondo sono stati colpiti da attentati terroristici.

In Italia la manifestazione nazionale avrà inizio alle 14 in piazza Campo dei Fiori a Roma, da dove partirà  un corteo per il clima e per la pace che si concluderà in via dei Fori imperiali con un grande concerto alle 17. Si alterneranno sul palco Piotta, Bandabardò, Dolcenera, Meganoidi, Têtes de Bois,  Kutzo, Sandro Joyeaux e molti altri, presenteranno Massimo Cirri e Sara Zambotti.

A livello internazionale, Fairtrade sta lavorando a programmi di contrasto ai cambiamenti climatici per supportare i produttori nei processi di adattamento e resilienza: a ottobre è stato lanciato lo Standard Fairtrade sul Clima, mentre proprio al COP21 di Parigi verranno presentati i Crediti di Carbonio Fairtrade, prodotti grazie a progetti di efficientamento energetico e riforestazione dalle organizzazioni di produttori Fairtrade. I Fairtrade Carbon Credits (FCC) saranno disponibili a partire da gennaio sul mercato volontario dei crediti di carbonio, e come tutti gli altri prodotti certificati prevedono il pagamento di un prezzo minimo e del Fairtrade Premium.