Fairtrade International partner della Commissione Europea per lo sviluppo sostenibile

22 marzo 2016

Nasce una collaborazione a lungo raggio tra Fairtrade International e la Commissione Europea. L’organizzazione mondiale del commercio equo, infatti, è stata scelta tra i partner strategici dalla Commissione per contribuire, nei prossimi cinque anni, all’ideazione e alla messa in pratica di politiche di sviluppo sostenibile per i piccoli produttori del mondo.

Il bando ha visto la partecipazione di migliaia di organizzazioni internazionali e solo ventidue sono entrate a far parte dell’Accordo quadro di partenariato con la Commissione Europea, un protocollo firmato dal Commissario europeo per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo, Neven Mimica, nel corso di una cerimonia che si è tenuta a Bruxelles lo scorso 18 marzo.

Per la prima volta la Commissione Europea dà vita a un piano strategico che vede lavorare assieme le istituzioni e le organizzazioni della società civile in vista di obiettivi comuni. Per Fairtrade International si tratta di un’ulteriore opportunità per supportare i piccoli produttori e i lavoratori, combattere la povertà, raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) e per costruire un sistema globale di commercio equo forte, unito e rappresentativo.

“Siamo lieti di essere stati scelti tra i partner strategici della Commissione Europea” ha dichiarato Martin Hill, CEO ad interim di Fairtrade International. “Metteremo in campo l’esperienza maturata finora al fianco dei piccoli produttori e lavoratori agricoli nel migliorare le loro condizioni di vita, cercando di ampliare quei risultati che già stiamo ottenendo, negli ambiti in cui operiamo, in termini di impatto economico reale attraverso forme di commercio più equo”.

Gli accordi di partenariato che vedono fianco a fianco pubblico e privato offrono svariati elementi di interesse: “Fairtrade può rappresentare un vero e proprio driver nell’aiutare l’Unione Europea a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, perché sappiamo molto bene che produzione sostenibile e consumo responsabile vanno di pari passo”, continua Hill. “Fairtrade International collabora con le filiere produttive dei grandi marchi, siamo quindi in una posizione ideale per coinvolgere le aziende verso il raggiungimento di questi obiettivi”.