Partnership pubblico-privato per il commercio equo, un convegno

04 settembre 2015

Si è parlato dell’economia del futuro durante il convegno dello scorso 3 settembre “Quale economia per nutrire il pianeta?” organizzato da Positive Planet, ong non profit fondata dall’economista francese Jacques Attali, in collaborazione con il Gruppo Pernod Ricard, co-leader mondiale nel settore wine&spirits.

Al centro della discussione, i modelli di partnership pubblico-privato che, grazie all’impegno e alle attività di Corporate Social Responsibility delle aziende, possono favorire il commercio equo, un modello alimentare rispettoso dell’ambiente e delle tradizioni locali, l’inclusione finanziaria e la creazione di ricchezza per i produttori locali, con particolare attenzione al subcontinente indiano.

In India, infatti, Pernod Ricard con il suo celebre brand Ramazzotti, Positive Planet e GIZ hanno avviato un progetto di responsabilità sociale nello Stato indiano del Kerala.

Durante l’incontro è stata presentata inoltre un’edizione speciale di Amaro Ramazzotti. Prodotto in occasione dei 200 anni del celebre amaro, per “Amaro Ramazzotti Fairtrade” è stato utilizzato solo zucchero di canna certificato Fairtrade proveniente dall’Isola di Mauritius.

All’incontro sono intervenuti Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del Lavoro, Università e Ricerca del Comune di Milano, Fabrizio Petri, Min. Plen. presso la Direzione Generale per la Mondializzazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e il Console Generale di Francia a Milano Olivier Brochet, Jacques Attali, Presidente di Positive Planet, i vertici di Pernod Ricard Italia e Pernod Ricard, il Presidente di Illycaffè Andrea Illy, i responsabili di PDS Organic Spices, cooperativa impegnata in progetti di sviluppo sostenibile per le popolazioni rurali dello Stato del Kerala, nel sud dell’India, di GIZ, agenzia federale tedesca che supporta il Governo tedesco nello sviluppo di progetti di cooperazione internazionale, e Larry Attipoe, Direttore dello sviluppo internazionale in Fairtrade International.