I cambiamenti climatici visti dagli occhi dei produttori agricoli

02 gennaio 2013

Che i cambiamenti climatici rappresentino una triste realtà per i produttori rurali è cosa largamente risaputa: per le migliaia di piccoli coltivatori di Africa, Asia e America Latina le alterazioni delle temperature e gli effetti che ne conseguono significano deforestazione, raccolti in diminuzione, aumento dei costi di produzione. Così accade anche nella zona di Piura, nel Nord del Perù, dove da anni il Fairtrade fornisce un supporto alle organizzazioni di piccoli raccoglitori di caffè che abitano l’altipiano andino, in un’area tanto bella quanto remota. Oggi, in questa zona, grazie di Cafédirect, organizzazione inglese 100% Fairtrade, i produttori stanno iniziando a piantare alberi e avviando un processo di ri-forestazione per contrastare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici. Grazie a questa attività e ad un accordo tra Fairtrade International e The Gold Standard, ora essi possono guadagnare delle quote di CO2, che permetteranno loro, tramite dei finanziamenti, di portare avanti nuovi progetti. Ve lo raccontiamo attraverso un video.