Filiere agricole sostenibili italiane, un convegno a Roma

23 luglio 2014

Anche Fairtrade Italia interverrà giovedì 24 luglio a Roma all’incontro “Nutrire il pianeta, rispettare i diritti. La tutela dei diritti dei lavoratori migranti nella filiera agroalimentare”, organizzato da Arci in partenariato con AIAB, CGIL per presentare il progetto “Qualità del lavoro” (ore 12.00 – Sala Isma, Piazza Capranica 72, Roma). Ideato per sperimentare un sistema di certificazione partecipata delle imprese che impiegano regolarmente lavoratori italiani e stranieri, in particolare nel settore agro alimentare, il progetto ha visto il coinvolgimento di aziende agricole calabresi.

Anche Fairtrade Italia è impegnata in un progetto nella filiera agro-alimentare italiana, il “Local Fair Trade”, presentato per la prima volta lo scorso anno in sede di assemblea annuale. Si tratta di uno studio di fattibilità per verificare l’avvio di una certificazione etica di produzioni agricole italiane socialmente responsabili. Attualmente il comitato scientifico è impegnato nella prima stesura del disciplinare che sarà ispirata a principi guida dell’attività di Fairtrade quali tutela dei lavoratori, equità nei rapporti economici, coinvolgimento comunità locali, protezione dei consumatori, tutela ambientale e risorse naturali, rispetto dei diritti umani, legalità e correttezza dei comportamenti aziendali, tutela e promozione della salute.

Obiettivo finale del progetto è la presentazione nel contesto di Expo2015.

Tra i partner di Fairtrade Italia nel progetto Arci, Acli, Banca Etica e Legambiente, già soci del Consorzio, e Aiab, Cgil e Flai Cgil.